Residence Aria

Residence aria viterbo
Residence "Aria" - Viterbo

 Il Residence Aria ha ottenuto la doppia certificazione energetica e ambientale anche grazie alle coperture realizzate con DERBICOLOR FR Bianco, una membrana che per le sue caratteristiche riflettenti è una scelta ideale per un edificio che punta sulla sostenibilità e l’ambiente.

Lo chiamano la “Casa che respira” per gli ampi spazi, le grandi vetrate, la luminosità. Questo e l’attenzione alla sostenibilità ambientale curata in ogni minimo dettaglio lo portano ad avere una doppia certificazione energetica «Classe A++++» e ambientale «Classe A».

Realizzato a Viterbo secondo le più evolute tecniche antisismiche, il complesso si caratterizza per una grande attenzione alla sostenibilità. È in tale logica progettuale che si è deciso di realizzare il tetto utilizzando prodotti Derbigum. La scelta è ricaduta quindi su DERBICOLOR FR Bianco, membrana riflettente posata a freddo su un tetto provvisto di impianto fotovoltaico.

Riscaldamento climatico e shock termici sono purtroppo oggi una realtà con cui dover fare i conti. La scelta dei materiali in grado di mitigarne gli effetti è, per questo motivo, fondamentale. DERBICOLOR FR risponde esattamente a tali caratteristiche. Protegge, riflette i raggi del sole e garantisce il risparmio energetico. Inoltre, è una scelta ideale per il raffreddamento passivo delle coperture e permette una resa maggiore dell’impianto fotovoltaico.

Tipo di soluzione: Tetti riflettenti, Tetti estetici

Roofer:

Superficie: 1300 m2

Indirizzo: Via Palmanova 85 - 01100 Viterbo Lazio - Italy

Tipo di edificio: Residential

Nuova costruzione:

Prodotti: DERBICOLOR 4 FR

Riferimenti correlati

Villa Doimo Italia

Villa Doimo

Una copertura bianca riflettente per diminuire la temperatura interna dell'edificio durante i for...
Coop Milano Derbibrite nt

Coop Via Arona Milano

Per 10mila metri quadrati della copertura di COOP in via Arona, a Milano, è stata utilizzata la m...
resort Ostuni Costa Merlata

Resort di lusso in Costa Merlata

Nella Puglia delle “Maldive del Salento” e della barriere coralline, Derbigum interviene nel pien...
Torna su